Il corpo di Passarelli fu trascinato

Lo dimostrerebbero gli «evidenti graffi» impressi sulle scarpe d’ordinanza

passI graffi sulle scarpe d’ordinanza, «evidenti», sarebbero stati provocati «dal trascinamento del corpo». Le «abrasioni», prodotte dall’attrito col terreno, sono state rilevate e segnalate da uno dei consulenti tecnici chiamati a sbrogliare l’intrigo sulla misteriosa morte di Giuseppe Passarelli, carabiniere di Policoro ucciso da un proiettile della sua pistola d’ordinanza sparato a distanza di una decina di centimetri dalla nuca nell’archivio della caserma dei carabinieri di Cassano allo Ionio, in provincia di Cosenza. Era il 1997. Antonio, il papà di Giuseppe, dopo 15 anni e tre inchieste giudiziarie finite nel nulla ha deciso di andare in Procura a Salerno – competente territorialmente sui magistrati calabresi – per chiedere di riaprire le indagini sulla morte di suo figlio e di accertare se chi ha indagato in passato lo ha fatto fino in fondo. Sarebbe la quarta inchiesta. Le altre tre risalgono al 1998, al 2001 e al 2010. La Procura di Castrovillari è giunta sempre alla stessa conclusione: Giuseppe si è suicidato con un colpo di pistola alla nuca. «Ma ci sono decine di elementi che dimostrano il contrario», sostiene il papà nel documento con cui chiede la riapertura delle indagini. Tra questi elementi c’è lo stub, esame sulle polveri da sparo, che ha dato esito negativo quando è stato fatto sulle mani di Passarelli. E c’è l’assenza di impronte digitali sulla pistola. Ora emerge un altro particolare, finora rimasto ignoto: le scarpe che Passarelli indossava il giorno della sua morte sono graffiate. Lo certifica uno dei consulenti tecnici della Procura: Aldo Barbaro, anatomopatologo. Un carabiniere non avrebbe potuto indossare scarpe così rovinate sotto la divisa senza ricevere un pesante richiamo dai superiori. È per questo che è possibile ipotizzare che i graffi risalgano al giorno della morte. Spiega il consulente tecnico: «La
pelle delle scarpe, sul fianco esterno, presenta in corrispondenza della zona del tallone un’evidente abrasione, come suole verificarsi in caso di strofinio contro una superficie ruvida». Ma dove è stato trascinato Passarelli? E perché nessuno dei testimoni ha mai riferito questa circostanza agli investigatori? È quello che dovrà accertare la Procura di Salerno.
Fabio Amendolara
Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno di Basilicata 14-03-2013

Per leggere il servizio completo sul caso Passarelli clicca qui: scarpepassarelli

Una risposta a “Il corpo di Passarelli fu trascinato

  1. I’ve been browsing on-line more than 3 hours nowadays, but I never found any interesting article like yours. It is lovely worth enough for me. In my opinion, if all web owners and bloggers made good content as you did, the internet will likely be much more helpful than ever before.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...