Don Marcello Cozzi sulla relazione della DNA: Non possiamo non essere preoccupati

DON-marcello-COZZI-3“Non possiamo non essere preoccupati dopo aver letto la relazione della DNA sui fatti accaduti nel Metapontino e sullo stato delle indagini in corso in quella zona”, dichiara Don Marcello Cozzi, vicepresidente di Libera nazionale in merito alla relazione della Direzione Nazionale antimafia sullo stato della criminalità organizzata in Basilicata.”Ma, ciò che ci preoccupa maggiormente- continua Don Cozzi- è che già ad ottobre, la DDA di Potenza, in una nota inviata alla Direzione Nazionale Antimafia, aveva sottolineato la mancanza di comunicazione da parte degli inquirenti del posto su quanto stava avvenendo in quei territori. Una clamorosa presa di distanza sia da parte della DNA che della DDA potentina dalle autorità competenti materane che francamente ci inquieta. Conosciamo la validità di non pochi esponenti della polizia e della magistratura del materano, tuttavia, ci preme dire, alla luce di quanto diramato dalla DNA, che più di qualcuno in quella zona sta sottovalutando il fenomeno e dovrà rendere conto di questo ai cittadini”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...